Sud Est Asiatico,  Vietnam

Ninh Binh, Vietnam: meglio visitare Tam Coc o Trang An?

 

Ninh Binh ha rappresentato una tappa toccata e fuga durante il nostro viaggio di 11 giorni per il Vietnam.

Ricordo quella giornata con immenso piacere nonostante la sveglia alle 5 per prendere il primo treno utile da Hanoi a Ninh Binh e le corse incredibili la sera per non perdere il treno notturno che ci portò a Hue, la tappa successiva. Probabilmente il ricordo a cui sono più affezionata è proprio perchè a Ninh Binh ho festeggiato i miei 30 anni. Iniziati con una frittata fritta (che in realtà doveva essere un pancakes) e terminata cenando con rane crude, ma questo è un altro discorso. Cibo a parte, non posso che essere grata di aver celebrato una giornata importante in uno dei luoghi più belli al mondo.

Ninh Binh è un vero paradiso terrestre, uno di quei posti dove ti rifugi per ricaricare le energie ed entrare in sintonia con la natura: qui si trovano formazioni calcaree che emergono dai corsi d’acqua immersi in uno scenario di risaie e templi che spuntano qua e là che fanno da cornice al paesaggio.

Ninh Binh meglio Tam Coc o Trang An

All’interno di questo articolo troverete suggerimenti utili per organizzare la visita a Ninh Binh e la risposta a una delle domande più gettonate se state organizzando un viaggio in Vietnam: “a Ninh Binh meglio visitare Trang An o Tam Coc?

Vi diciamo la nostra, dato che abbiamo siamo stati in entrambe i siti.

 

Come raggiungere Ninh Binh

A circa 100 km di distanza da Hanoi si trova Ninh Binh: qui il caos cittadino lascia spazio alla quiete e tranquillità della natura.

Se state percorrendo il tour del Vietnam da nord a sud, o viceversa, potete raggiungere Ninh Binh tramite la linea ferroviaria che collega Hanoi da Ho Chi Min. In alternativa da Hanoi partono dei minivan diretti alla cittadina. Ci sentiamo invece di sconsigliarvi l’idea di organizzare Ninh Binh in giornata da Hanoi attraverso tour giornalieri: considerate che il solo tragitto di andata e ritorno dura almeno 4 ore.

 

Ninh Binh: quanti giorni?

La zona di Ninh Binh è stupenda. Partendo da questa doverosa premessa è ovvio che i giorni in viaggio sono quelli che sono e si tratta sempre di fare delle scelte. Noi siamo arrivati con il treno da Hanoi alle 8 del mattino e siamo ripartiti verso Hue con il treno notturno delle 21. Visto il costo irrisorio delle camere in Vietnam abbiamo deciso di prenotare una stanza per depositare i bagagli e farci una doccia, optando per una struttura che disponesse anche di un ristorante così da ottimizzare il tempo. (non vi posso consigliare l’hotel perché purtroppo durante la pandemia ha cessato attività).

Se avete più tempo a disposizione potete considerare 2 giorni: la zona è ricca di attrazioni e di sicuro non vi annoierete.

Con il senno di poi, dato che Hue ci ha parecchio delusi, avremmo probabilmente aggiunto una giornata in più a Ninh Binh.

Come spostarsi a Ninh Binh

Le distanze tra i punti di interesse sono notevoli, se siete abbastanza sportivi – e non fa abbastanza caldo – potete valutare di muovervi in bicicletta. Spesso le guest house le mettono a disposizione gratuitamente per gli ospiti.

In alternativa potete noleggiare un motorino oppure considerare l’idea di un autista privato per la giornata: noi abbiamo fatto così per ottimizzare il tempo a disposizione (e anche perché faceva molto caldo e siamo poco sportivi). Indicativamente il costo di un autista privato a Ninh Binh per tutta la giornata è di 15 euro.

 

Ninh Binh in poche parole

Tam Coc Trang An quale visitare

L’area di Ninh Binh è spesso definita come l’Halong Bay di terra: come Halong (a questo link trovate un articolo dedicato) anche qui si trovano le formazioni calcaree che emergono, non dal mare ma dai corsi del fiume. In panorama è poi arricchito dalle splendide risaie che circondano il paesaggio.

Le zone principali dove ammirare questo affascinante spettacolo della natura sono i corsi d’acqua di Tam Coc e Trang An: i siti sono visitabili solo attraverso imbarcazioni tipiche, chiamate sampan, che i locali sono soliti remare con i piedi…si avete capito bene, leggenda narra che così sentano meno la fatica, valli a capire…

esempio barche ninh binh

Il periodo migliore per visitare Ninh Binh è da ottobre ad aprile per il clima favorevole oppure in primavera quando i campi di riso danno il meglio di sé assumendo un colore giallo intenso che esalta ancora di più la bellezza del paesaggio.

Oltre allo spettacolo naturalistico, si dice che qui siano state trovate le prime testimonianze di presenza umana, così nel 2014 l’intera area è diventata sito del Patrimonio UNESCO sia dal punto di vista naturalistico sia culturale.

Insomma visitare Ninh Binh è come trovarsi all’interno di un quadro e se siete amanti di fotografia preparatevi: non vi stancherete mai di scattare!

 

Trang An

Trang An è probabilmente il sito più rinomato dove ammirare le particolari rocce calcaree che emergono dall’acqua.

Non sarà difficile notare il molo di partenza: risalterà subito l’organizzazione delle file per raggiungere le imbarcazioni, sinonimo di luogo ahimè davvero turistico.

Trang An cosa vedere vietnam

A Trang An vengono proposti 3 differenti tour che toccano vari punti di interesse: il costo è il medesimo (200.000 vnd che corrispondono circa a 8 euro) quello che cambia è la durata del tragitto che varia da 2 a 3 ore. Si ha così l’opportunità di ammirare con tutta tranquillità le rocce a strapiombo ricoperte dalla vegetazione. Oltre alla bellezza del paesaggio circostante nell’area si possono visitare anche 3 templi e 9 grotte.

grotte Trang An

Ogni imbarcazione ospita fino a 4 persone, non è quindi possibile effettuare un giro in solitaria o di coppia.

Il suggerimento è quello di recarsi a Trang An al mattino presto così da cercare di evitare le orde dei tour organizzati. In effetti noi arrivando alle 9:30 non abbiamo fatto nessuna coda e siamo subito saliti sull’imbarcazione. Inutile però lo sforzo perché il corso d’acqua era già colmo di imbarcazioni.

Turismo a parte, l’area è assolutamente uno spettacolo della natura. Vi sembrerà di essere catapultati in un dipinto, tanto è bello.

 

Tam Coc

Sulla carta Tam Coc è meno turistica della “rivale” Trang An e anche per nostra esperienza è stato così.

La scelta era ricaduta su Trang An ma una volta terminato di visitare tutto quello che avevamo in programma ci siamo trovati di fronte a una scelta: tornare in hotel e riposarci oppure fare un giro anche a Tam Coc. E si va per caso in un viaggio per riposare? Assolutamente no. Beh, mai decisione fu più azzeccata.

Tam Coc significa letteralmente “tre grotte”: il percorso consiste infatti nel visitare le 3 grotte principali: Hang Ca, Hang Hai e Hang Ba.

tam coc cosa vedere

A differenza di Trang An qui il paesaggio è incontaminato: non si trovano templi e il corso d’acqua è circondato da verdi vallate dove pascolano capre e trovano rifugio uccelli. Ancora più bella deve essere nel periodo tra fine maggio e inizio giugno quando le risaie circostanti si colorano di un giallo acceso.

A Tam Coc è possibile effettuare il giro solo in 2 persone. La durata è all’incirca di 1 ora e mezza e il calcolo della tariffa si basa sul costo della barca (150.000 dong) più 120.000 vnd a persona. Indicativamente in due si spende circa 15 euro. Qui non si può scegliere il tragitto poiché si effettua la stessa tratta andata e ritorno.

Abbiamo raggiunto il molo verso le 17:00 e subito ci siamo accorti dei pochi turisti dettato anche dal fatto che molti tour stavano già facendo ritorno a Hanoi.

Ci troviamo così quasi in solitudine, circondati da un paesaggio surreale, con il cielo che si stava dipingendo dei colori del tramonto: mai visto luogo più in pace di questo. All’andata ci siamo goduti con stupore ogni singolo dettaglio del paesaggio, scattando foto e meravigliandoci della natura che ci circondava. Al ritorno abbiamo messo via le fotocamere e spento il cervello, ci siamo così portati a casa uno dei ricordi più belli di tutto il viaggio in Vietnam.

 

Ninh Binh: altre cose da visitare

Prima di rispondere alla domanda se sia meglio visitare Trang An o Tam Coc, vi consigliamo anche altre attrazioni nell’area di Ninh Binh che sono meritevoli di una visita:

 

Hang Mua Caves

Tam Coc non è visitabile solo tramite il tour in barca ma la si può ammirare in tutto il suo splendore anche dall’alto. A pochi km di distanza si trova la formazione rocciosa denominata Hang Mua Caves da cui, una volta raggiunta la sua sommità, è possibile contemplare il corso del fiume e le distese di risaie.

Detto così sembra un posto meraviglioso, in effetti lo è. Calmate però i battiti perché dovrete conservarli per quando affronterete i 500 scalini che vi porteranno in cima.Hang Mua Caves Vietnam vicino Trang An

Il ricordo della scalinata è ancora ben limpido nella mia mente: soffrire di vertigini e provenire da mesi di stampelle di certo non ha aiutato, così come anche l’alto tasso di umidità però una volta arrivati in cima, se avrete il coraggio di aprire gli occhi e di non pensare a come affrontare il ritorno come la sottoscritta, troverete ad attendervi una terrazza panoramica che vi ripagherà di tutta la fatica.

Sulla sommità svetta anche una statua di un dragone. Molti si spingono fino a sopra il monumento per scattare foto ricordo inutili. Vi assicuro che senza rischiare la vita si ammira la stessa vista dalla terrazza.

Considerate almeno 1 ora e mezza per visitare l’intera area. All’ingresso sono presenti negozi e bar.

 

Bich Dong Pagoda

Vietnam Bich Dong Pagoda

A meno di 3 km da Tam Coc si trova la Bich Dong Pagoda.

Questo luogo, che tradotto letteralmente significa “Perla Verde” è davvero unico nel suo genere: qui si trovano 3 templi perfettamente mimetizzati con la natura circostante, tant’è che dal basso è praticamente impossibile distinguere le pagode.

Per farlo bisognerà attraversare un piccolo ponte, superare la porta di accesso e seguire il percorso alla scoperta dei tre templi che si sviluppano su 3 piani differenti. Ogni templio è particolare: il secondo si trova all’interno di una grotta (popolata di pipistrelli) mentre l’ultimo, il più antico, è letteralmente incastonato nella roccia, quasi come se stesse sorreggendo l’intera montagna. Una volta arrivati in cima potrete ammirare tutto il panorama circostante.

Il luogo è davvero suggestivo, forse perchè ancora poco turistico. Vi consigliamo di inserire una tappa alla Bich Dong Pagoda durante il vostro viaggio in Vietnam, anche considerando l’accesso completamente gratuito.

 

Consigli utili generali per visitare Tam Coc e Trang An

  • Portate con voi crema solare e un cappello (quello vietnamita è perfetto) poichè durante il tragitto in barca non esistono punti d’ombra
  • Se soffrite particolarmente il mal di mare state tranquilli, i fiumi sono davvero pacati
  • Può capitare attraversando delle grotte che venga chiesto di abbassarvi completamente, il rischio è ovviamente quello di farvi del gran male
  • A Trang An è d’obbligo salire sulla barca con altre persone: cercate di assicurarvi i posti davanti così da avere la visuale libera e godere a pieno della vista
  • Le donne che remano la barca a un certo punto, quasi sempre a metà corsa, vi chiederanno senza troppi giri di parole una mancia…vi assicuro che anche senza richiederla vi verrà spontaneo darla, soprattutto dopo averle viste vogare per così tanto tempo…

 

Trang An e Tam Coc: principali differenze

Prima di darvi il nostro parere se sia meglio visitare Trang An o Tam Coc vi riportiamo qui un riassunto delle principali differenze tra i due siti:
Trang An
  • Più varietà di percorsi e di paesaggi, con la possibilità di vedere templi e grotte
  • Si può scegliere la durata del tour: 2 ore, 2 ore e mezza o 3
  • Ci sono più servizi e infrastrutture
  • Il giro si effettua su imbarcazioni da 4 persone
  • Il costo è all’incirca di 200.000 dong a persona
  • Vicino si possono visitare le Mua Caves

Trang An percorsi barca

Tam Coc
  • Il percorso andata e ritorno è il medesimo
  • Immerso più in un contesto naturalistico
  • Meno turistico e quindi meno affollato
  • Possibilità di stare in 2 persone sulla barca
  • Il costo è di 150.000 dong per la barca e 120.000 a persona
  • A poca distanza è presente la Bich Dong Pagoda

 

Trang An e Tam Coc: quale è meglio visitare delle due?

Dopo avervi raccontato la nostra esperienza in entrambe i luoghi e fatto un riassunto delle principali differenze è giunto finalmente il momento di rispondere alla fatidica domanda “meglio visitare Trang An o Tam Coc?”

La scelta tra Tam Coc e Trang An dipende molto dai vostri interessi e preferenze: Tam Coc è perfetta se amate i contesti rurali e tranquilli, al contrario se preferite varietà di paesaggi e attrazioni Trang An è la scelta migliore.

Noi abbiamo amato decisamente di più Tam Coc, seppure l’ambiente circostante sia più ripetitivo rispetto Trang An, l’esperienza ci è sembrata più autentica.

Se avete in programma di visitare Ninh Binh in più giorni valutate l’idea di fare entrambe, invece se avete poco tempo a disposizione state pur certi che qualsiasi scelta farete sarà un’esperienza indimenticabile.

Seguici su Instagram se ami viaggiare!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *